Uomini nudi: affrontiamo il discorso

0 Comments

Francesca vuole proteggere a tutti i costi le nostre figlie. Anche quando le dico, ma così esageri.

«Se fosse per te…» risponde, senza finire mai la frase.

Esempio: lei le accompagna in piscina. Io non posso, perché sennò dovremmo passare dallo spogliatoio maschile con annessa toilette (praticamente un open space). E lì, attenzione, ci sono gli uomini NUDI.

Ora: il concetto è chiaro. Ma non so se avete esperienza di spogliatoi, è questione di necessità. Gli ometti fanno attività sportiva, prima e dopo si denudano. Alcuni con nonscialanza, altri con timidezza e pure un po’ impacciati. Altri ancora invece passano via vestiti, chissà come fanno, ed ecco io mi preoccuperei più di quelli, se proprio.

Francesca comunque non ci sente: quegli uomini nudi sono 1) uomini e 2) nudi. L’ha ripetuto così tante volte che un po’ di inquietudine è venuta pure a me.

Quindi niente spogliatoi con toilette che non siano per signore. Chiuso il discorso.

Se non che porto le figlie a Gardaland. E a metà giornata, quando gli estathé si fanno sentire, mica posso portarle dove dice mia moglie. Sarei un uomo vestito in una toilette per signore.

E allora le porto a fare pipì in un comodo bagno maschio senza coda chilometrica all’ingresso (tzè). E pensate un po’, non ci sono uomini nudi.

La Luci fa il suo, brava! le dico, va’ pure a lavarti le mani. Io rimango dentro con la Cate perché è il suo turno.

Di là dalla porta, la voce della Luci: «Papà, l’acqua non funziona.»

«Arrivo.»

«Non funzionaaaa!»

«Ho detto che arrivo.»

Esco, e me la trovo davanti a un orinatoio, bello sospeso ad altezza faccia. Con lei che cerca dappertutto il rubinetto e grazie a Dio non l’ha trovato.

Ora, Francesca cara, ascoltami bene: tu vuoi proteggerle a tutti i costi e io ne prendo atto. Le anatomie maschili sono argomento divisivo, io che giro nudo per casa evidentemente no e va bene così.

Però questa volta l’ho fermata in tempo.

Pensa se fosse stata più grande e con le amiche a prenderla in giro.

Pensa se quell’acqua, anziché lavarcisi le mani, avesse voluto berla.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.